Menu:

Cerca nel sito

Categorie

Archivio

Applicazioni mobili: il futuro passa da qui


Come ormai avrete capito sono un amante delle tecnologie sotto ogni forma. Quest’oggi voglio focalizzare la mia attenzione sul settore mobile che negli ultimi anni sta avendo un successo senza precedenti grazie soprattutto all’ascesa di smartphone e tablet. Gran parte delle grandi aziende, consapevoli dell’enorme potenzialità che il mobile ha e potrebbe avere ancor di più tra qualche anno, non si sono di certo tirate indietro sviluppando app per permettere ai propri clienti di poter utilizzare i propri servizi senza avere la necessità di utilizzare un pc desktop.

La grandezza del mercato delle app è confermata anche dallo studio condotto qualche mese fa dal Politecnico di Milano, secondo cui vale 25,4 miliardi di euro. Gli studiosi dell’università lombarda hanno inoltre stimato che il valore complessivo dell’economia legata alle app nel 2016 potrebbe toccare quota 40 miliardi, attestandosi così al 2,5% del PIL. Negli store digitali ci sono, al momento, poco meno di 3 milioni di applicazioni ma questo numero è ovviamente destinato a crescere a dismisura con il passare dei mesi. un altro dato interessante evidenziato dall’indagine del Politecnico di Milano evidenzia che tra gli italiani che utilizzano un dispositivo mobile per navigare uno su tre ha scaricato app a pagamento, uno su cinque ha acquistato un prodotto o servizio e ben quattro su cinque interagiscono con la pubblicità dai dispositivi mobile per finire, poi, che uno su due vorrebbe utilizzare il proprio device per effettuare pagamenti al posto della carta di credito. Il futuro, insomma, sembra essere proprio il mobile.

A questo punto proviamo a fare qualche esempio di aziende che hanno deciso di sviluppare la propria app per poi lanciarla nei vari store. L’esempio più facile e concreto potrebbe quello legato proprio agli operatori di telefonia mobile. Tutti coloro che possiedono uno smartphone o un tablet sanno benissimo che scaricando l’app del proprio operatore, sia esso Vodafone, Wind, Tim o 3, possono tenere sotto controllo i consumi e il credito residuo senza dover inviare sms o fare quelle fastidiose chiamate che si facevano un tempo. Un settore molto attivo nel mondo delle app è ovviamente quello dei giochi. Fino a qualche anno fa per poter giocare ad un gioco eccellente bisognava per forza acquistare una consolle, mentre ora quasi tutte le case di produzione si sono aperte al mercato mobile permettendo così di scaricare una semplice app, molto spesso a pagamento ma a prezzi molto più contenuti, per giocare anche con smartphone e tablet. Il comparto che forse più di tutti ha avuto un’accelerazione è sicuramente quello delle scommesse online dove la concorrenza è piuttosto agguerrita tra i vari bookmakers. Ovviamente, ad avere un ruolo fondamentale in questa evoluzione sono soprattutto le grandi società che operano nel settore come ad esempio gli irlandesi di paddypower.it.

XMS7 per iPhone? Eccovelo! :)

XMS7 iPhone
Come promesso, XMS7 inizia a farsi strada anche sulle piattaforme Apple. E’ la volta di iPhone.

Il lavoro si è protratto più del previsto. Sia per me che per Mario Refetto (il mio amico che ha sviluppato l’interfaccia per iPhone) è stata la prima volta a dover seguire tutte le linee guida di Apple. Per un motivo o per un altro, l’applicazione è stata rifiutata almeno 5 volte prima di ottenere l’approvazione in seguito a leggere modifiche. Ma alla fine ce l’abbiamo fatta! :) 

Consultate attentamente la pagina dedicata a XMS7 per iPhone prima di procedere con il Download. Buon divertimento! :)